Paolo Caccia Dominioni. Un artista sul fronte di guerra. I giovani d’Europa cent’anni

La rassegna rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, aperta fino al 10 gennaio 2017 propone opere di giovani artisti belgi e francesi dedicate alla Grande Guerra assieme a quelle di giovani triestini, goriziani, austriaci e sloveni sullo stesso tema. Per creare un confronto fra l’immaginario artistico sulla guerra di un secolo fa, rappresentato dal grande artista-architetto Dominioni, che la dipingeva in diretta dal Carso goriziano e le cui opere sono esposte nelle bacheche, e quello contemporaneo. Giovani divisi cent’anni fa dal conflitto e riuniti ora nel segno della pace simbolizzata dall’arte. Il seguito del progetto prevede un ampliamento degli scambi artistico-culturali tra Trieste e Bruxelles.
 
È disponibile in mostra il video Ritratto inedito di Dominioni in otto interviste, curato da Accerboni e realizzato grazie alla Pro Loco Redipuglia · Sentieri di pace con il contributo di RFI Rete Ferroviaria Italiana. La rassegna è allestita con il patrocino del Comune di Trieste e di Gorizia e organizzata in collaborazione con Biblioteca Statale Isontina (MiBACT), Comune di Bruxelles – Woluwe-St-Lambert, Città di Meudon (Francia) e Associazione Giuliani nel Mondo con il suo circolo di Bruxelles, e con il sostegno di Associazione Dario Mulitsch di Gorizia, Soroptimist Club Trieste, Rotary Club Muggia, Klaudij Jakoncic Flowers, Il Piccolo media partner.