Home Concerti Donne nel mondo della musica, passato e presente

Donne nel mondo della musica, passato e presente

In questo periodo in cui il mondo femminile è quello che ha subito maggiormente i disagi l’Associazione per MITO ETS, in occasione di BookCity Milano, dedica un momento di riflessione sulle Donne con musiche scritte da compositrici che hanno influenzato la storia della musica, eseguite da giovani talentuose musiciste ed accompagnati da letture. 
L’appuntamento Donne nel mondo della musica, passato e presente al Teatro EDI Barrio’s vuole essere un momento di riflessione ma anche, nello spirito che da sempre caratterizza ClassicAperta, di piacere nella riscoperta di brani e talenti troppo spesso lasciati in secondo piano. 
Il programma di sala prevede brani di Fanny Mendelssohn-Bartholdy e Clara Wieck Schumann, due importanti compositrici del passato, oltre a una breve e interessante conferenza di Alessandra Jermini. 
Evento in collaborazione con il Festival Ticino Musica.

Programma di sala

Clara Schumann 1819-1896 (125 anni dalla morte) Clara Schumann. Il repertorio concertistico di una grande musicista

Fanny Mendelssohn 1805-1847 Fanny e Felix Mendelssohn Bartholdy. Una relazione unica – ricerca sul rapporto musicale tra i due fratelli

Relatrice: Alessandra Jermini

Clara Schumann – Trio in sol minore op. 17 per violino, violoncello e pianoforte: Veronika Miecznikowski, violino Maura Rickenbach, violoncello Marta Meszaros, pianoforte

Fanny Mendelssohn – Notturno in sol minore (Andantino), Sonata in sol minore (Allegro molto agitato): Maria Adele Zampa, pianoforte

L’Associazione per MITO nasce nel 2016 per rendere la buona musica accessibile a tutti, anche a quanti si trovano in situazioni di disagio; dal 2021 è Ente del Terzo Settore. L’Associazione propone durante tutto l’anno incontri con la musica classica in ambienti non convenzionali per consentire a tutti, oltre al piacere dell’ascolto, la conoscenza di luoghi inconsueti della città, l’identità e l’anima dei quartieri, affinché siano sempre più luoghi vitali di aggregazione e di sviluppo sociale e culturale. L’Associazione per MITO ETS può contare, oltre che sul sostegno dei soci e la collaborazione dei numerosi volontari, sul supporto di una rete di Istituzioni pubbliche e private che ne rendono possibili le attività. 

Alessandra Jermini, relatrice. Nata nel 1998, ottiene la maturità federale nel 2018 al Liceo Diocesano a Lugano. In parallelo approfondisce lo studio del violino, dapprima con Katalin Major e di seguito con il M° Pavel Berman, frequentando il corso Pre-college del Conservatorio della Svizzera Italiana. Ha seguito numerose masterclass nazionali e internazionali: Ha suonato nella Junior Orchestra al Festival di Verbier, con il direttore d’orchestra Daniel Harding (Verbier) e nell’Orchestra giovanile del conservatorio della Svizzera italiana dal 2012 fino al 2016. È risultata vincitrice di numerosi premi a concorsi musicali svizzeri regionali e nazionali. Dal 2018 studia storia e musicologia presso l’università di Basilea, ove ha conseguito il titolo di Bachelor nel giugno 2021.

Maria Adele Zampa, pianoforte. Nata nel 2004, suona il pianoforte dall’età di quattro anni con il maestro Andrea Conenna presso il Conservatorio della Svizzera Italiana. Nel 2017 e nel 2019 Maria Adele ha vinto il primo premio con lode alla finale del Concorso Nazionale Svizzero di Musica per la Gioventù (SJMW) e il primo premio nel 2014 e nel 2021. Ha ricevuto il Grand Prize alla International Music and Arts Society (IMAS) Annual Talented Young Musician Olympia Competition di New York nel 2021, il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale Città di San Donà di Piave nel 2018, il primo premio assoluto al Concorso Internazionale Giovani Musicisti – Premio Antonio Salieri nel 2015 e nel 2017, il primo premio al Concorso Internazionale per Giovani Musicisti Città di Palmanova nel 2017. Nel 2020 Maria Adele ha suonato a quattro mani con la sorella Caterina nel Piccolo Spazzacamino di Benjamin Britten sotto la regia di Lorenza Cantini al Teatro LAC di Lugano. Si è anche esibita a ClassicAperta MITO a Milano e al Multipiano Workshop di Nadia Lassersson del Royal College of Music a Londra. Maria Adele ha frequentato masterclass presso l’Accademia Pianistica di Imola, il Curtis Institute of Music di Philadelphia e il Cleveland Institute of Music. Maria Adele studia anche arpa e percussioni.

Veronika Miecznikowski, violino. Nata a Basilea nel 2000, inizia lo studio del violino sotto la guida di Anna Paraschiv a Torino. Nel 2007 diventa allieva di Anna Modesti presso la Scuola di musica del Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano. Nel 2014 si iscrive alla sezione Pre-College e dal 2010 al 2017 è membro dell’Orchestra giovanile della Svizzera italiana. Dal 2015 studia inoltre con Marco Rizzi presso il Pre-College della Hochschule für Musik und Darstellende Kunst di Mannheim. Presso la stessa Hochschule si iscrive in seguito al programma di Bachelor nell’autunno 2019. Vince primi premi nel 2013 al Concorso internazionale “Premio Crescendo” di Firenze e negli anni 2014 e 2016 alle finali del Concorso Svizzero di Musica per la Gioventù. Accanto alla musica da camera, si esibisce anche come solista con varie orchestre. Nel 2016 realizza, a Kislovodsk in Russia, la prima esecuzione mondiale della Suite per violino e orchestra di Fabio Arnaboldi, accompagnata dall’Orchestra filarmonica del Caucaso settentrionale sotto la direzione di Piotr Nikiforoff. Veronika Miecznikowski suona un violino attribuito a Michael Platner, gentilmente prestatole da Melania Magnani.

Maura Rickenbach, violoncello. Nata a Lugano nel 1997, ha iniziato lo studio del violoncello all’età di quattro anni con Marina Modesti. Ha proseguito sotto la guida di Taisuke Yamashita al Conservatorio della Svizzera Italiana, dove dal 2021 ha intrapreso il percorso pre-professionale. Nel 2017 è stata ammessa alla Hochschule für Musik Freiburg nella classe di Elena Cheah. Nel 2019/2020 ha compiuto un Erasmus al Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse de Paris nelle classi di Michel Strauss e Marc Coppey. Maura ha partecipato a numerose masterclass con importanti maestri, tra cui Ivan Monighetti, Natalia Gutman, Marc Coppey, Miklos Perenyi, Laszlo Fenyö, Maria Kliegel e Peter Bruns. Ha ottenuto numerosi premi a vari concorsi, come ad esempio il primo premio al Concorso Internazionale Antonio Salieri nel 2013. Già forte di esperienze solistiche con orchestra, Maura ha accumulato una notevole esperienza sia come camerista che come orchestrale. Nel 2012, con l’Orchestra d’Archi Giovanile della Svizzera Italiana, ha vinto il primo premio con lode al Concorso Internazionale TIM e al Concorso Summa Cum Laude International Music Festival tenutosi al Musikverein di Vienna. Nel 2018-2019 è stata praticante nella Philharmonisches Orchester Freiburg.

Marta Meszaros, pianoforte. Nata a Lugano nel 1998 in una famiglia di musicisti, all’età di sei anni inizia lo studio del pianoforte alla Scuola di musica del Conservatorio della Svizzera Italiana con Sandro D’Onofrio. Dal 2014 continua il suo percorso con Anna Kravtchenko, sotto la guida della quale ha frequentato il Bachelor of Arts in Music alla Scuola Universitaria del Conservatorio della Svizzera Italiana. Si perfeziona con maestri quali H. Francesch, A. Oetiker e L. Margarius. Ottiene riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, tra cui il 1° premio al Concorso Internazionale “Musica Insieme” di Musile di Piave e il 1° premio al Concorso Salieri di Legnago. La sua attività concertistica la porta ad esibirsi in diversi Festival internazionali tra cui Ticino Musica a Lugano, I concerti Ciani a Verbania, Musica e Medicina a Lecce e Pianocity a Milano. Nel 2016 suona il Concerto per pianoforte e orchestra il la maggiore K 414 di Mozart con l’Orchestra da camera del Conservatorio della Svizzera Italiana, sotto la direzione di Pavel Berman; nel 2019 ha l’occasione di esibirsi a quattro mani insieme ad Anna Kravtchenko e nel 2021 esegue il Triplo Concerto di L.V. Beethoven con la United Soloists Orchestra. Attualmente frequenta il Master presso la Musikhochschule di Zurigo.

Carica altri articoli
Caricato altro in Concerti
Commenti chiusi

Controlla anche

Mostra di fumetti Prendere posizione. Il corpo sulla pagina

Si tiene  a Bologna, nell’ambito del Festival Internazionale di Fumetto BilBOlbul, la…