Mostra di Collina e Gabriel alla Cattolica di Milano

Mercoledì 5 marzo  il Centro pastorale dell’Università Cattolica, in occasione dell’inizio della Quaresima, inaugura nella Cappella S. Francesco una mostra di Giuliano Collina e Raul Gabriel in cui saranno esposte quattro opere che rappresentano la passione di Gesù. L’evento avverrà dopo la celebrazione della S. Messa delle 12.30 nella Cappella Sacro Cuore, in largo Gemelli 1 a Milano.
La mostra rimarrà aperta e sarà visitabile, con ingresso libero, fino al 4 maggio 2014 dal lunedì al sabato.

Orari visite: http://centropastorale.unicatt.it

Opere esposte

Giuliano Collina
Crocifissione bianca, 1996 (Smalto,tempera, acrilico e grafite su tela. Galleria Bellinzona Milano)
Frammento di Ultima Cena, 1996 (Smalto, tempera, acrilico, affresco e carta su tela. Galleria Bellinzona Milano); e di

Raul Gabriel
Depo, 2014 (resins, enamel, acrylic on canvas)
Big White (resins, enamel, acrylic on canvas), dalla collezione d’arte di Palazzo Lombardi

———————————————————————————–

Giuliano Collina è nato a Intra (Verbania) nel 1938. Nel 1962 si è diplomato presso la Accademia di Belle Arti di Brera, ha insegnato nei licei, nelle Accademie di Belle Arti e all’Università dell’Insubria di Como e oggi al corso di “Disegno dal vero” presso l’Accademia A. Galli di Como. Ha partecipato a premi e rassegne presso gallerie pubbliche e private, ha tenuto numerose mostre personali, ha realizzato diverse opere pubbliche, fra le quali un affresco sul tema dell’Apocalisse nella chiesa del Cimitero Maggiore a Como (1961-62); in occasione della XVIII Triennale di Milano (1992) un grande “quadro” dal titolo La piazza; nel 1999, una Crocifissione a tecnica mista per l’Altare Maggiore del santuario dedicato a Maria Ausiliatrice all’Aprica (Sondrio); alcuni anni dopo (2005), nella stessa chiesa, una grande Madonna in acciaio dipinto.

Raul Gabriel è nato nei sobborghi di Buenos Aires nel 1966. Vive e lavora tra Londra e Milano. Dopo un periodo dedicato alla sperimentazione in musica ed un lungo viaggio a Santa Fe de Bogotà, alla fine del 1998 si è convertito alle arti visive che lo hanno portato a Milano, poi a Londra dove in pochi anni gli sono state dedicate numerose mostre pubbliche e private. Tra queste segnaliamo: Quadriennale di Roma 2003-2005, Festival dei Due Mondi di Spoleto edizioni dal 2009 al 2011, World Expo di Shangai 2010 con il concept Silkocoon, febbraio 2012 la sua opera Xfiction presentata all’Auditorium di via Conciliazione a Roma, la personale w0rm$ alla The Format Contemporary Gallery di Milano nel 2013, la mostra One to One al Broletto arti contemporanee di Pavia tra il 2013 e il 2014. Opere in collezioni pubbliche e private in Italia ed Europa.

da Ufficio stampa Università Cattolica di Milano

more recommended stories