Teatro Trastevere, stagione 2013/14

noneveroniente…Una stagione per tutti, una stagione di tutti…

Drammaturgia contemporanea, humor d’oltremanica e classici internazionali dal 15 ottobre al 15 giugno

Il Teatro Trastevere, per il suo quarto anno di attività, propone al pubblico romano un cartellone 2013/14 per offrire ad appassionati di tetro e non solo, una stagione che sappia soddisfare tutti i palati. Situato nel centro storico della capitale, il Teatro Trastevere, a partire dal 15 ottobre 2013, offrirà così a chiunque voglia farsi coinvolgere, una sinergia vincente delle varie anime della scena romana. Tutto per un cartellone che cerca la propria omogeneità nella qualità, e non in uno specifico genere teatrale.

Dando attenzione alla scena italiana, ma anche a ciò che succede all’estero, il Teatro Trastevere presenterà una panoranica che a partire da due degli autori più rappresentativi della nuova letteratura internazionale – Y. Reza (con Il Dio del Massacro) e C. Palahniuck (con Fight Club delle Cattive Compagnie) – arriva a toccare lo humor britannico grazie all’ironica drammaturgia di Coward (con Spirito Allegro), Ayckbourn (con Confusioni), Benfield (con Tesoro non è come credi) e Dyer (con Il Sottoscala).

Spazio anche alla drammaturgia italiana più classica – con un’attualissima rivisitazione della “Mandragola” di Machiavelli e il più grande autore umoristico italiano A. Campanile (con La pillola rossa) – e quella contemporanea. Si parte dal tema del ricordo affrontato da A. Di Somma con “Non è Vero Niente”, fino ad arrivare a quello dell’artista e i suoi travagli, affrontato da Laconi, Fiorucci e Giuliacci in Una Rondine dal Messico, le poetiche avventure di A. Corazzi in Tutto il mare in una conchiglia e la messa in scena di tematiche sociali affrontati da Palese e Arata per i 14 bottoni.

Incentrate sui rapporti sentimentali saranno le commedie nostrane, dalle coppie comicamente detective di “Spettegolezzi” di Fabrizio Caperchi e Giulia Cacciatore, al gioco sentimentale-onirico de “Due ex e una provetta” per la regia di G. Di Colore, dalle tragicomiche crisi coniugali di “Buonanotte Tesoro” di D. Zuliani, ai flashback amorosi di “Non è una storia d’amore”, fino all’eros comico di “Sessolosè” di V.Viti e gli esilaranti equivoci de “Il Matrimonio che non t’aspetti” di E. Banella.

Una stagione per tutti, una stagione di tutti…per cogliere il reale e fare da specchio ad una contemporaneità varia e complessa restituita attraverso il caleidoscopio magico dell’arte teatrale.

Il Teatro Trastevere si trova in Via Jacopa de Settesoli, 3  Roma – Tel. 06 5814004
Per info: www.teatrotrastevere.it

COMUNICATO  – Ufficio Stampa: Marta Volterra

Altri articoli