Pittori amburghesi aTrieste

Meike Lipp - Scena balneare a Övelgönne 1 - 2011 - cm. 40x50 - olio su telaPer la prima volta sei prestigiosi artisti amburghesi ci raccontano il mare del Nord e il porto d Trieste attraverso 150 opere esposte in 5 sedi

Nell’ambito delle Giornate del Patrimonio indette dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, ha preso il via giovedì 27 settembre 2012 alle ore 19.15 alla Biblioteca Statale Stelio Crise di Trieste (Largo Papa Giovanni XXIII, 6 · 1° piano ), con un vernissage di musica e luce, un’importante e unica rassegna che vede per la prima volta presenti sul territorio giuliano 6 prestigiose firme dell’arte visiva amburghese contemporanea. 150 le opere esposte in 5 sedi cittadine: gli artisti sono Hinnerk Bodendieck, Herbert Grunwald, Meike Lipp, Aaron D. Neumann, Regina Porip e Hieronymus Proske e nei loro lavori si riflette il fascino dell’atmosfera marittima della città anseatica e la luce del mare del Nord, con interessanti analogie con il nostro porto. E proprio a Trieste sono ispirati diversi dipinti presenti in mostra, creati dai pittori appositamente per questa prestigiosa rassegna.

L’evento è organizzato dal gruppo.040, uno Studio di architettura con sede ad Amburgo, Monaco ed Erfurt, e nasce da un’idea dell’arch. ing. Krista Blassy, responsabile dello Studio PAB ARCHITEKTEN, e del designer Roberto Weck, triestino di nascita, attivo ad Amburgo da 25 anni. La manifestazione è realizzata in collaborazione con l’arch. Marianna Accerboni.

5 le sedi espositive: oltre alla Biblioteca Statale, dove i lavori dei pittori tedeschi sono esposti al 1° piano dal 27 settembre al 31 ottobre (orario da lun a ven 9.30 18.30 / giov 9.30 · 21.45 / sab 9.30 · 13.30 / Giornate Europee del Patrimonio sab 29 e dom 30 settembre: 9.30 · 18.30), l’evento artistico ha luogo in alcune sedi satellite come la Galleria gruppo.o40 in The Factory (via Carducci 15, 1 • 31 ottobre, orario: mart · ven 8.30 · 19 / sab 8.30 · 17); lo Yacht Club Adriaco (Molo Sartorio, 4 • 31 ottobre, vernissage su invito 4 ottobre alle 19, orario tutti i giorni 10 · 22), il pianoterra del Magazzino 26 del Porto Vecchio (2 • 14 ottobre, vernissage 2 ottobre ore 19, orario tutti i giorni 10 · 20) e la Società Triestina Canottieri Adria 1877 (Pontile Istria, 6 • 31 ottobre, vernissage 6 ottobre ore 19, orario da mart a sab 10 · 19, festivi 10 · 13, lun chiuso).

La mostra è inserita nel calendario ufficiale della 44° edizione della Barcolana, la più grande regata velica del mondo, con circa 2.000 imbarcazioni, 20.000 velisti e 300.000 visitatori e si svolge con il patrocinio e il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, PAB Architekten, ART-express, Goethe Institut, Pantaenius Yacht Insurance, AXOR hansgrohe, Vitra, Artemide, S.T.C. Adria 1877, Deutsch-Italienische Gesellschaft Hamburg, The Factory hair & beauty lab.

Nell’ambito della rassegna sono previsti due eventi collaterali, che avranno luogo all’Arena Barcolana nel cuore del Villaggio Barcolana (nei pressi della Stazione Marittima): il 12 ottobre alle ore 18 ci sarà un incontro sul tema Il Viaggio, il Mare e l’Arte, il 14 ottobre alle ore 15 le opere degli artisti verranno battute in asta.

L’anno prossimo il gruppo.o4o ha in programma la progettazione di una mostra di pittori triestini ad Amburgo. E, in futuro, altre interessanti iniziative culturali, ma non solo, tra le due città.

GLI ARTISTI

Sotto il profilo stilistico gli artisti rappresentano un’interessantissima testimonianza dei diversi linguaggi dell’arte contemporanea.

Hinnerk Bodendieck, pittore e illustratore di razza, dipinge quadri a olio dal tratto impressionista e vigoroso, intrisi di luce e di forza impetuosa. Nato nel 1965 ad Amburgo, ha studiato alla Fachhochschule für Gestaltung, dove oggi insegna pittura e disegno. Il suo stile spontaneo, vigoroso e impressionista dimostra l’amore e il profondo sentimento del pittore-velista, appassionato di regate d’alto mare, per i paesaggi dl Mare del Nord, ma anche il suo interesse per le tentazioni di Altona e di St. Pauli, noti quartieri amburghesi a luci rosse. Ciò si nota sia nelle opere di grande dimensione che nelle miniature dipinte a olio, nelle suggestive illustrazioni e nella fine filigrana dei disegni a matita.

Herbert Grunwaldt, il senior di questa mostra, si esprime secondo un morbido linguaggio narrativo, dal suadente cromatismo. Nato nel 1928 da madre svedese e padre Tedesco, ha studiato alla Hochschule für Bildende Künste di Amburgo, ha esposto per la prima volta nel 1956 da Die Insel e l’ultima nel 2010 a Rahlstedt, vicino ad Amburgo. Già in giovane età il pittore accademico si specializzò nell’acquarello, nell’acquaforte e nel disegno a matita, tecniche oggi quasi dimenticate, di cui tuttavia Grunwaldt è maestro. L’acquaforte dedicata all’Amerigo Vespucci e realizzata in occasione del Hafengeburtstag, presenta la prua finemente dipinta a mano in oro. In mostra presenta una serie di acquaforti d’ispirazione tradizionale e di acquarelli dedicati al tema del mare.

Meike Lipp è autrice di un intenso cromatismo d’ispirazione espressionista. Nata nel 1955 ad Amburgo, ha studiato pittura tradizionale nella città anseatica e ad Amsterdam. Dopo lunghi viaggi a Mosca e nel’Africa del Sud, oggi lavora a Bergedorf (Amburgo). Attraverso colori vivissimi e dall’amalgama spesso materico, le sue opere raccontano vedute panoramiche e portuali di Amburgo, ma anche vive scene balneari. Dal 1982 ha esposto i suoi lavori in numerose rassegne allestite nella Germania del Nord.

Aaron Neumann si esprime attraverso una pittura fotorealistica realizzata a olio. Nato nel 1960, ha studiato Belle Arti con il Prof. Wollenheit e il Maestro Otto. Nel 1985 si è stabilito ad Amburgo, operando come pittore con una propria galleria. La prima esposizione risale al 1989. Ha dipinto molte opere che trattano di navi, del paesaggio nordico, di isole e porti. Un tema speciale è rappresentato dalle sue „ruggini“, dipinti a olio, quasi fotorealistici, che descrivono il fascino e la fugacità dell’acciaio e della vernici delle navi del porto. Per la mostra triestina ha dipinto un dettaglio della nave-laboratorio Elettra, sulla quale Guglielmo Marconi effettuò numerosi esperimenti di radiofonia.

Regina Porip si esprime attraverso un linguaggio di grande modernità, che intreccia il metodo digitale all’acquerello. Nata nel 1966 a Rotenburg e cresciuta a Stade, a poca distanza dal Mare del Nord, vive oggi ad Amburgo. Le sue composizioni, basate su fotografie rielaborate elettronicamente e successivamente stampate su tela, grazie alle loro sfumature delicate, sembrano quasi degli acquarelli. Ha esposto in Germania, Danimarca, Svezia e Olanda. I suoi dipinti testimoniano il fascino dei vecchi magazzini, ma anche delle navi e delle gru, dell’archittetura urbana amburghese e degli impianti portuali, giungendo fino alla rappresentazione delle barche a vela nel centro della città.

Hieronymus Proske è autore di un linguaggio pittorico di taglio espressionista, intriso di morbide sfumature. Nato nel 1948 a Vienna, ha studiato Belle Arti a Berlino e ad Amburgo, operando per anni a Berlino, Amburgo, Monaco, New York e Washington. Le sue opere, realizzate in grandi dimensioni, riflettono il paesaggio marittimo e la scenografica visione del porto di Amburgo: sono lavori ammantati di un’atmosfera nebbiosa, che fa tuttavia intuire, grazie a un intenso e chiaro cromatismo, tutti i dettagli presenti nel soggetto. Il pittore, che si occupa anche di sceneggiature di film, vive oggi ad Amburgo.

DOVE: Biblioteca Statale Stelio Crise di Trieste
Largo Papa Giovanni XXIII, 6 · 1° piano
27 settembre · 31 ottobre
vernissage giovedì 27 settembre ore 19.15
orario: da lun a ven 9.30 · 18.30 / giov 9.30 · 21.45 / sab 9.30 · 13.30
Giornate Europee del Patrimonio 2012: sab 29 e dom 30 settembre
ore 9.30 · 18.30

Gallerie satellite

Galleria gruppo.o4o in The Factory
via Carducci 15
1 · 31 ottobre
orario: da mart a ven 8.30 · 19 / sab 8.30 · 17

Yacht Club Adriaco
Molo Sartorio
4 · 31 ottobre
vernissage 4 ottobre ore 19 (su invito)
orario: tutti i giorni 10 · 22

Magazzino 26 del Porto Vecchio
2 · 14 ottobre
vernissage 2 ottobre ore 19
orario: tutti i giorni 10 · 20

Società Triestina Canottieri Adria 1877
Pontile Istria
6 · 31 ottobre
vernissage 6 ottobre ore 19
orario: da mart a sab 10 · 19 / festivi 10 · 13 / lun chiuso

A CURA DI: arch. ing. Krista Blassy e designer Roberto Weck in collaborazione con arch. Marianna Accerboni

INFO: +39 335 6750946 · +49 151 23511878

 

more recommended stories