Festival Città di Cernobbio: omaggio a Fabrizio De Andrè

Per l’ultimo appuntamento del festival il giorno di Ferragosto a villa Erba l’ensemble Franziska e Four step choir fanno rivivere la musica del grande cantautore genovese con un programma da Korakhanè a Vivèr. Ingresso gratuito

Mercoledì 15 agosto alle 21.30, per l’ultimo appuntamento del Festival Città di Cernobbio, a Villa Erba andrà in scena lo spettacolo "A forza di essere vento", incontro di artisti in omaggio al grande Fabrizio De Andrè. Lo spettacolo è il risultato della collaborazione tra l’ensemble Franziska, il coro Four Step Choir, la voce recitante di Roberto Alinghieri, il cantante Pietro Sinigaglia e la regista e arrangiatrice Gloria Clemente, che veste anche i panni del direttore. "A forza di essere vento" si apre con tenerezza sulle note della splendida "Korakhanè" e si chiude con un’esplosione di accenti sul lungomare di un’immaginaria Bahia (dove squilla di luce la provocante "Princesa"), passando dal garbo di un gruppo da camera per chiudersi con la follia esplosiva di una batucada di samba che accompagna nel finale una coreografia quasi didascalica. La parola con cui si chiude lo spettacolo è "Vivèr", vivere, una parola chiave per De André che nella sua perfetta laicità le ha dato sempre connotati umani e spirituali altissimi. Lo spettacolo alterna sul palco il gruppo strumentale Franziska, che da ensemble apparentemente cameristico sa trasformarsi in una fantasia dinamica di suoni e voci con la ritmica in perfetto stile pop-live; il Four step choir, che per toni e allegria rompe ogni tradizione, ma che incarna pur sempre l’umanità diventando filtro inconsapevole del messaggio; la voce solista di Sinigaglia, che ha ascoltato e amato tanto De André e lo canta con grande cura; Gloria Clemente, la direttrice che ha immaginato "A forza di essere vento", lo ha progettato e arrangiato per questo grande organico, e che salta senza pudore da una parte all’altra del palco, fino alla fine, fino al "Vivèr".

Gloria Clemente: ha partecipato con Andrea Liberovici al Premio Tenco ’94 e collaborato con Edoardo Bennato, per il quale ha scritto quattro arrangiamenti per quartetto d’archi per la tournèe estiva col Solis Strings Quartet. È stata musicista sul palco e autrice delle canzoni originali dello spettacolo "Non raccontateci favole" di e con Caterina Guzzanti e Paola Minaccioni. È stata pianista nello spettacolo "Un certo signor G." dedicato a Giorgio Gaber, per la regia di G.Gallione, con Neri Marcorè, prodotto dal Teatro L’Archivolto di Genova nella stagione 2007/2008 con grandissimo successo.

Pietro Sinigaglia: Ha collaborato per diversi anni con orchestre classiche italiane in qualità di 1° 2° 3° corno- collabora con diverse formazioni di musica da Camera e incide con l’Orchestra Festival di Villa Marigola un CD su Casella e i compositori del Novecento storico italiano. Fonda l’ensemble Scelsi, con cui realizza prime nazionali e mondiali di compositori contemporanei italiani. Coordina l’attività musicale del Four step choir e del gruppo strumentale Franziska, dei quali è anche lead vocal. Incide per etichette varie dischi e compilazioni di musica propria in qualità di cantante, chitarrista ,percussionista, cornista nonché autore dei testi e delle musiche. Realizza commenti sonori per la danza contemporanea. 

Programma:
Korakhané
Creuza de Ma
Via del Campo
Il Sogno di Maria
Laudate Hominem
La Canzone di Marinella
Il Pescatore
Quello che non ho
Un Giudice
La Ballata dell’amore cieco
La Canzone dell’amore perduto
Anime salve
Smisurata preghiera
Dolcenera
Giovanna D’Arco
Il testamento di Tito
La Guerra di Piero
Princesa
La Domenica delle salme
Preghiera in gennaio
Vedrai vedrai (L.Tenco)
Fiume Sand Creek
Volta la Carta
Bocca di Rosa

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Apertura sala ore 20.30. Inizio spettacolo ore 21.30. A spettacolo iniziato non sarà più concesso l’accesso in sala. Si potrà comunque assistere allo spettacolo dal parco di Villa Erba.

Quest’anno la finalità solidale del Festival si concentra sulle popolazioni colpite dal terremoto e si inserisce nelle iniziative di raccolta fondi promossa dall’Amministrazione comunale insieme con le associazioni del territorio che durerà fino a settembre. Durante il Festival, in particolare, saranno venduti fiori di girasole, il cui ricavato andrà a favore delle popolazioni vittime del sisma.

Info per il festival: www.festivaldicernobbio.eu tel. 031-349341 tel. 031-308318

Il Festival di Cernobbio, da quest’anno, è gemellato con il Piano Master Festival di Gravedona per la condivisione della linea artistica, la contaminazione, e per la volontà di dare spazio a talenti emergenti. i festival sono inseriti nella "Rete dei festival musicali" del Progetto INTERREG Italia – Svizzera "Turismo alpino: saper fruire il territorio in modo sostenibile" finanziato nell’ambito del PO di Cooperazione transfrontaliera IT/CH 2007-2013 dell’Unione Europea, che si prefigge di creare una rete italo-elvetica di festival musicali estivi, partendo dalle esperienze esistenti nel territorio, da promuovere come pacchetti turistici coordinati.

Altri articoli