Gianluca Campi in concerto a Legnano

Da Vivaldi a Piazzolla, la fisarmonica di Gianluca Campi agli Aperitivi in concerto di Legnano

Domenica 20 novembre, ore 11.00 Sala Ratti corso Magenta, 9 Legnano
Gianluca Campi (fisarmonica): musiche di Vivaldi, Bach, Paganini, Galliano, D’Arienzo, Piazzolla. Ingresso libero 

Sarà un lungo viaggio, da Antonio Vivaldi ad Astor Piazzolla, quello che compirà la fisarmonica di Gianluca Campi domenica 20 novembre agli Aperitivi in concerto di Legnano. Proposta singolare per il terzo appuntamento della rassegna musicale organizzata dal Comune di Legnano, dall’Orchestra Città di Legnano e sostenuta dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: dopo le più canoniche formazioni cameristiche delle settimane precedenti, il palco della sala Ratti sarà tutto per la fisarmonica di Gianluca Campi. Autentico virtuoso, Campi si cimenterà con capolavori assoluti nella storia della musica composti per strumenti diversi dimostrando la completezza e la grande versatilità della fisarmonica. Il programma prevede l’Inverno di Vivaldi, la toccata e fuga in re minore di Bach, la Campanella di Paganini, Tango pour Claude e New York Tango di Galliano, Milonga de Mis Amores di Juan D’Arienzo e tre composizioni di Astor Piazzolla, fra cui la celeberrima Libertango.

Nato a Genova nel 1976, Gianluca Campi ha iniziato a 11 anni lo studio della fisarmonica con Giorgio Bicchieri e in seguito con importanti maestri quali Gianluca Pica e Jacques Mornet. A 12 anni ha vinto il concorso internazionale di Vercelli e il campionato italiano di Genova. A 13 anni ha vinto nuovamente il concorso di Vercelli, ricevendo i complimenti di Wolmer Beltrami, che lo ha definito un "enfant prodige" e il "Paganini della fisarmonica". Nel 2000 ha vinto il trofeo mondiale di fisarmonica svoltosi ad Alcobaça in Portogallo. Si è esibito in numerose sedi concertistiche (Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Teatro Carlo Felice, Palazzo Ducale e Teatro Modena di Genova) e in Festival Internazionali. Nel 1998 ha collaborato con l’orchestra del Conservatorio Paganini di Genova eseguendo in Italia e all’estero la Kammermusik 1 di Paul Hindemith. Ha suonato come solista in orchestre prestigiose, tra cui quella del Teatro Carlo Felice di Genova, diretta dal compositore Nicola Piovani. Dal 2002 collabora con il Magnasco Quintet eseguendo musiche originali o trascritte, sempre con grande attenzione filologica e riscontro di critica e pubblico. Risale al 2005 la nascita del Duo Gardel, insieme con il pianista Claudio Cozzani, con cui svolge intensa attività concertistica. È l’unico esecutore al mondo della fisarmonica Liturgica "M.Dallapè"; nessun altro musicista al di fuori delle mura vaticane ha, infatti, avuto il privilegio di utilizzarla in concerto. Nel 2006 ha pubblicato per Phoenix Classics un CD dedicato a elaborazioni di Capricci e Concerti di Niccolò Paganini.

 

more recommended stories