Locandina – 2 al sesto, settimo ed ottavo battito di lettura nell’ultimo movimento letnow!letnow!11chiostro28.7

Il 28 luglio il Chiostro di Voltorre
si apre nuovamente alle 20:30
per scandire i battiti di lettura de

“Il mondo è vedovo”
Paola Turroni

“Fiori di carta” e”Carte ciclostinate”
Sandro Sardella

“La febbre”
Francesca Genti

e da una sorpresa dell’ultimo movimento letnow!

                 

battiti di lettura scanditi da
Alessio Magnani
giornalista Bibliotrailer la6.tv
Ombretta Diaferia
direttore artistico ed editoriale abrigliasciolta
Andrea Giacometti
direttore di varesereport.it

_______________________________________________________________________________________________

letnow! performance nello spazio letterario contemporaneo scrittura, performazione e lettura ai tempi del new media nella fresca cornice del Chiostro di Voltorre e l’esposizione “Habana” di Roberto Perini.

Il Chiostro di Voltorre aprirà al pubblico alle 20:30 per consentire la visita della mostra “Habana” di Roberto Perini.

I quattro movimenti vengono accolti da “carovana dei versi – poesia in azione”, collettivo che da sette anni diffonde poesia nella quotidianità dell’uomo.

La rassegna estiva si chiuderà con la performance, quella forma che pone in azione il libro tra l’autore ed il lettore. L’appuntamento è stato affidato a Francesca Genti, Paola Turroni e Sandro Sardella, già noti al pubblico varesino, che ci condurranno nei loro ultimi progetti editoriali, provenienti da un lungo lavoro performativo che ha “costruito” la forma cartacea.

LA FEBBRE romanzo di Francesca Genti
Mentre animali mutanti e famelici si aggirano tra le macerie di un mondo senza speranze, tre amici vagano allo sbando, senza meta in una città completamente in mano a squadre di poliziotti aiutati da ferocissimi canibabbuino. Profetico, lirico e visionario, è la storia di una follia collettiva che porta alle estreme conseguenze gli eccessi del contemporaneo e che dà un volto e una voce ai demoni del nostro vivere quotidiano.
Francesca Genti (Torino 1975) lavora nell’editoria per ragazzi, realizza lavori di arte visiva e libri d”artista (l’ultimo è “Sotto Botta”) e collabora come paroliera con vari gruppi musicali (suo il testo del successo dei Baustelle Dark Room). Ha pubblicato Bimba Urbana (Mazzoli), Il vero amore non ha le nocciole (Meridiano Zero), Il cuore delle stelle (Coniglio Editore), Poesie d’amore per ragazze kamikaze (Purple Press). Tradotta in inglese, francese, spagnolo e arabo, suoi testi sono apparsi su «Nuovi Argomenti», «alfabeta2» e «Velvet». La febbre è il suo primo romanzo. E’ uno degli autori della raccolta annuale “carovana dei versi – poesia in azione” abrigliasciolta.

IL MONDO E’ VEDOVO poesie di Paola Turroni
Elemento forte del libro è la sua originalità: avventura figurale da percorrere per intero, senza stacchi. Una scrittura drammaticamente declinata al presente che raggiunge la visionarietà di una migrazione ininterrotta. “Il Mondo è vedovo”, oggetto della performance del 28 luglio di Paola Turroni e David Rossato, è alla 54° esposizione di arte contemporanea di Venezia, con un video di Stefano Massari ed una suggestiva installazione nel Padiglione della Repubblica di San Marino.
Paola Turroni
(Monza 1971) ha pubblicato Animale (Fara), Due mani di colore con Sabrina Foschini (Medusa), Il vincolo del volo (Raffaelli) di cui una selezione é uscita tradotta in inglese per la rivista americana “How2”. E’ presente in numerose antologie, suoi testi sono presenti su diverse riviste e on line, ha collaborato come traduttrice a I surrealisti francesi (Stampa Alternativa) e con Rai RadioDue. Ha al suo attivo diverse performance e nel 2004 e nel 2008 al Festival Internazionale di Poesia di Malta. E la notatrice ufficiale de “carovana dei versi – poesia in azione” abrigliasciolta.
David Rossato
Architetto, visual e web designer e compositore, ha scritto colonne sonore per corto e lungometraggi, musica per videoarte e reading poetici.

FIORI DI CARTA “segnali” di Sandro Sardella
con F. Matticchio, P. Echaurren, R. Ranza, C. Levi, G. Legatti, M. Chiodetti “Un segnale di libro ha dato vita a Fiori di carta di Sandro Sardella: dieci anni di viaggio umano di un poetartista insieme ai suoi compagni di avventura. Ed è stata subito poesia. Corale. Quotidiana. In azione.”
Sandro Sardella offrirà incursioni anticipatorie de “volantini ciclostinati”, il lavoro in corso d’opera per i suoi vent’anni di scrittura e pensiero operai.
Sandro Sardella (1952 Varese) è artista del segno che si è fatto conoscere nel 1979 con “Sandrino operaio stupidino” a cura di Corrado Levi, quaderni di “dalle cantine”. Ha pubblicato Coriandoli (Traccedizioni, tradotto da Jack Hirschman negli USA), Parolecicale (Stampa Alternativa). Nel 1980 con Giovanni Garancini ha fondato la rivista “abiti lavoro”. Dal 1991 al 1995 ha collaborato con il quotidiano transfrontaliero “il lavoratore/oltre” (Lugano, Varese, Como). Dal 1995 frequenta le edizioni Pulcinoelefante di Alberto Casiraghi, con il quale ha realizzato oltre sessanta libri d’artista, intervenendo con una poesia o con un disegno. E’ uno degli autori della raccolta annuale “carovana dei versi – poesia in azione” abrigliasciolta.
Nel 2010 ha inaugurato la collana “segnali” abrigliasciolta con “Fiori di carta”, un libro di poesia, non di poesie, un semplice e immaginifico esempio dell”essere fatto dell’altro, con Franco Matticchio, Pablo Echaurren, Corrado Levi, Gisa legatti ed i fotografi Riccardo Ranza e Mario Chiodetti.

letnow! http://www.youtube.com/watch?v=i7OaTJpYukY&feature=related

Sperimentazione è la parola d’ordine di abrigliasciolta, dove le “briglie” possono essere “sciolte” solo quando le si padroneggia ed i battiti di lettura scandiscono movimenti.

Altri articoli