Mostra personale della pittrice Giovanna Ericani

ericaniSabato 18 giugno 2011 alle ore 18.00 nello spazio espositivo dell’Hotel Vis a Vis di Trieste (piazza dello Squero Vecchio 1) avrà luogo la mostra personale della pittrice Giovanna Ericani intitolata Le forme dell’acqua, che sarà presentata dall’architetto Marianna Accerboni. La rassegna propone una sequenza di acquerelli e altorilievi in tela gessata e dipinta con acrilici, realizzati nel 2010/2011 e del tutto inediti. Fino al 9 luglio (orario: da lunedì a venerdì 9.00 – 17.00 / sabato 9.00 – 15.00).

Il segno felice e il fantastico sentire di Giovanna Ericani – scrive Accerboni – sul piano dell’immagine bidimensionale e della tridimensionalità, rappresentano il filo sottile che sostiene questa rassegna, in cui l’artista, molto nota anche nell’ambito dell’illustrazione e della comunicazione pubblicitaria, dimostra di aver raggiunto un’ulteriore evoluzione, svolta nell’ambito  di un linguaggio sottilmente affascinante, coinvolgente ed evocativo, come il rumore dell’acqua che infrange la riva o scorre lieve lungo anfratti di roccia; o si adagia, vitale, tra alte vette. In queste “visioni” contemporanee, del tutto inedite e realizzate nel 2010/ 2011 con tratto magistrale e immediato ad acquerello o attraverso bassorilievi in tela gessata e dipinta con acrilici, l’artista ci conduce con grande sicurezza e veemenza creativa in una sorta di percorso naturalistico, in cui s’intuisce un invito implicito a guardare il reale con chiarezza, ma anche attraverso un velo delicatamente onirico, che ne svela e ne rende ancora più affascinante la vitale energia.

Sotto il profilo tecnico e stilistico Ericani, che non ha mancato di farsi notare grazie a numerose e qualificate esposizioni in Italia e all’estero, si mostra ineccepibile sia nella declinazione degli elementi materici, sia per l’accentuata sensibilità plastica che per l’affascinante capacità d’interpretare l’irruenza delle forze naturali e per il felice intuito luministico: doti che qualificano in modo fondamentale ed essenziale gli acquerelli e i bassorilievi dedicati ai paesaggi d’acqua incontrati nei viaggi in paesi anche lontani come l’Africa e l’Australia. E’ un sensibilità tratta dall’antico lessico impressionista – conclude Accerboni – tradotta oggi dall’autrice in un felice esito riferibile in parte alla Nuova Figurazione e a un linguaggio anche postmoderno con allusioni neoclassiche. Che prosegue, trasfonde e tramuta il suo fine codice narrativo già dedicato all’illustrazione, in un’opera d’arte di pura, trasparente bellezza.

DOVE: spazio espositivo Hotel Vis a Vis – piazza dello Squero Vecchio 1 – Trieste
QUANDO: 18 giugno – 9 luglio 2011
ORARIO: da lunedì a venerdì 9.00 – 17.00 / sabato 9.00 – 15.00
A CURA DI: Marianna Accerboni
CATALOGO: no
INFO: 3356750946


{morfeo 34}

more recommended stories