Premio Asti d’Appello

La giuria popolare del Premio Asti d’Appello, oltre all’Associazione del Premio Asti d’Appello e agli studenti della giuria giovane, conta tra le sue fila anche un gruppo di detenuti della casa circondariale di Quarto d’Asti.
Caso decisamente singolare se pensiamo che il giorno 14 novembre, a votare dopo la pubblica arringa degli scrittori saranno degli uomini di legge, veri giudici in toga e ossa: Paolo Borgna (magistrato della Procura di Torino), Carlo Federico Grosso (avvocato penalista e docente universitario, già vicepresidente del CSM), Marcello Maddalena (procuratore generale della Repubblica a Torino), Carlo Nordio (magistrato della Procura di Venezia), Luciano Violante (docente universitario, già magistrato, deputato e presidente della Commissione Antimafia), Giorgio Vìtari (magistrato prossimamente della Procura di Asti).

Il Presidente ad honorem dell’Associazione del Premio Asti d’Appello è il celebre cantautore e avvocato astigiano Paolo Conte, artista nobile di nome e nei modi.

L’iniziativa, rinata con successo lo scorso anno, recupera un’idea originale degli anni ’60: rimettere in gioco i romanzi giunti secondi e terzi ai maggiori premi letterari nazionali e offrir loro una seconda chance, una sentenza d’appello, da cui il nome del concorso.

Grande attesa, dunque, per questo evento culturale importante per il mondo del libro che vede candidati: dal Premio Campiello Antonio Pennacchi, con Canale Mussolini (Mondadori), dal Premio Strega Silvia Avallone, Acciaio (Rizzoli), Premio Rapallo Margherita Oggero, Risveglio a Parigi (Mondadori) e Camilla Baresani, Un’estate fa (Bompiani), dal Premio Bancarella Federica Bosco, S.O.S. Amore (Newton Compton) e Vauro Senesi, La scatola dei calzini perduti (Piemme), dal Premio Viareggio-Repaci Nicolai Lilin con Caduta libera e Laura Pariani con Milano è una selva oscura, ambedue pubblicati da Einaudi.

I 10.000 euro in palio saranno assegnati al vincitore unico nella premiazione-spettacolo di domenica 14 novembre 2010 che inizierà alle ore 17.45 presso il Teatro Alfieri ad Asti. La serata sarà presentata dalla scrittrice e giornalista Alessandra Appiano e vedrà la partecipazione artistica di Roberto Vecchioni. Prima dell’apertura ufficiale della manifestazione gli scrittori incontreranno i lettori nel foyer del teatro per la firma dei libri.

L’iniziativa si avvale del sostegno della Regione Piemonte, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

www.premioastidappello.org

 

more recommended stories