Musica a tutta birra

Parco Culturale Terre di Vino e di Riso

Punk, rock, ska e folk con i gruppi indipendenti italiani

alla quinta edizione del festival Musica a tutta birra a Bogogno (No)

 

Da venerdì 25 a domenica 27 giugno – Bogogno (No)

 

Quinta edizione per Musica a tutta birra, che si svolge a Bogogno (No) da venerdì 25 a domenica 27 giugno presso il campo sportivo (via Martiri): tre serate per ascoltare cinque gruppi indipendenti della scena musicale punk, rock, ska e folk italiana (dalle ore 22 – ingresso gratuito) e per gustare i piatti della tradizione accompagnati da quattro tipi di birra e dai vini della cantina locale Ca’ Nova (dalle ore 20).

La manifestazione è organizzata dall’Associazione A.C. Bogogno, in collaborazione con il Circolo Golf Bogogno, il Comune di Bogogno e il Parco Culturale Terre di Vino e di Riso (il progetto di promozione integrata del territorio che riunisce diverse realtà del Novarese e Vercellese, promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte, Atl Novara e Camera di Commercio Novara e coordinato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura).

Promuovere i gruppi italiani indipendenti che si impegnano nella sperimentazione di generi musicali diversi e incidono i loro pezzi originali con etichette non legate alle grandi major è lo spirito che anima il festival Musica a tutta birra.

I concerti in cartellone sono affiancati da proposte enogastronomiche del servizio ristorante, che a partire dalle ore 20 porta in tavola alcuni piatti sfiziosi come le alette di pollo fritte e lo stinco alla birra con salsa ai frutti di bosco. Sono quattro i tipi di birra che si possono degustare (chiara, rossa, weiss e doppio malto), oltre ai vini rossi, rosé e bianchi della cantina Ca’ Nova come il Rosso Bocciolo ed il Rosato Aurora. I clienti affezionati potranno ricevere diversi gadget, dalle magliette ai cappellini, dagli apribottiglie agli accendini.

La giornata conclusiva del festival prevede inoltre a partire dalle 12,30 il menu “antichi sapori”, con antipasti, primi, secondi, formaggi, dolce e vini tipici (costo: 20 euro).

Venerdì 25 giugno le chitarre del punk e del rock inaugurano il calendario degli appuntamenti musicali con i concerti dei gruppi L’Invasione degli Omini Verdi (Brescia), Birra2o (Novara) e Tommi e gli Onesti Cittadini.

Band punk-rock di quattro membri (voce, chitarra, basso e batteria), L’Invasione degli Omini Verdi si forma tra Mantova e Brescia nel 1999 e si distingue per le sonorità orecchiabili e l’immediatezza dei testi. Dopo il primo disco ufficiale del 2001, Veniamo in pace (Pota Records/Venus Records), il gruppo incide altri quattro album con etichette indipendenti: Non è un gioco (Le Parc Music, 2003), Contro (IndieBox, 2005), Mondo a parte (IndieBox, 2007) e il recente Nel nome di chi? (IndieBox, 2010).

Giovane band di Novara (voce e prima chitarra, basso, chitarra ritmica, batteria), i Birra2o spaziano dal classico punk-rock made in Italy di fine anni Novanta allo ska, dall’hardcore al pop. Il loro album d’esordio è Operazione PunkLove (2009), che intende diffondere un punk appassionato e diretto, dai risvolti sentimentali.

Band milanese apprezzata da pubblico e critica, Tommi e gli Onesti Cittadini è composta da quattro artisti provenienti da gruppi diversi. A quattro anni dall’album Un Mondo Di Avventure (Tube Records, 2006), il gruppo torna a incidere nel 2010 presso Indie Box, dando vita ai dieci brani dell’album omonimo, Tommi e gli onesti cittadini, dai ritmi pop-rock.

Sabato 26 giugno sono di scena le sonorità della musica folk: sale sul palco il gruppo di Borgomanero (No) Befolk, formato da otto membri (voce, violino, chitarra acustica, violino, sintetizzatore, basso, fisarmonica, chitarra elettrica e batteria). Innovazione, sperimentazione e contaminazione sono le parole chiave che guidano il lavoro del gruppo, che nelle sue esibizioni live ha condiviso il palco con artisti di fama internazionale come Inti Illimani, Modena City Ramblers, Aprés la Classe, Lou Dalfin.

La musica ska conclude il festival domenica 27 giugno con il concerto dei Vallanzaska, gruppo formatosi nel 1991 come cover band, per poi affermarsi con propri testi diventando uno dei più noti gruppi ska indipendenti italiani. Dopo il primo album autoprodotto nel 1994, Otto etti di ottagoni netti, la band ottiene il primo successo a livello nazionale nel 1998 con Cheope (prodotto dall’etichetta indipendente Face Records e distribuito da Sony), che presenta la canzone omonima per la quale viene realizzato il primo videoclip del gruppo. Fanno seguito altri quattro dischi: Ancora una fetta (2001), Sì sì sì no no no (2004), Cose spaventose (2007), e il recente I Porn (2010).

Per info e prenotazioni: 0322.808445 – 348.3604232 – 340.3381715.

more recommended stories